Delusione per la festa della mamma e come gestirla

Possiamo guadagnare denaro dai prodotti/aziende menzionati in questo post. Come socio Amazon guadagno dagli acquisti di qualificazione. Per ulteriori informazioni, leggere i nostri Termini & Informativa.

Salva & Condividi

La festa della mamma è difficile A volte cosa fare al riguardo

La festa della mamma è un giorno per risate, famiglia, gioia e abbracci. È un momento per riunirsi e celebrare una delle relazioni più importanti su questa terra. Tuttavia, non è sempre così che succede.

Cosa fai quando provi delusione per la festa della mamma?

Succede, sai, e più spesso di molte donne ammetteranno apertamente.

Questo è per te

Questo è per la donna che non ha madre, e il cui cuore è pungolato da quella conoscenza più acutamente perché è la Festa della mamma.

Questo è per la donna che ha avuto una madre meravigliosa e le manca più del solito in questo momento.

Questo è per la donna che ha appena trascorso una bella giornata con la sua mamma, pure.

Questo è per la donna la cui madre ha lasciato cicatrici sul suo cuore e lacrime sulle sue guance. Sto scrivendo al bambino dentro di te, il cui cuore è ancora tenero e la cui mente riconosce il significato della maternità, anche se tua madre ti ha trattato in modo insignificante.

Questo è per l’orfano che si chiede chi fosse la loro madre o perché se ne sia andata.

Questa lettera è per la mamma che ha dato il suo bambino perché non era pronta per la maternità.

È per la donna il cui grembo è sterile, e la cui ogni speranza si concentra sull’essere una mamma.

Questo è per la mamma di molti, circondata da generazioni di amore.

Questo è per la madre il cui bambino è in attesa attraverso un oceano per conoscere il suo amore per la prima volta.

Questo è per la mamma i cui figli sono notevolmente assenti a causa di miglia emotional o distanza emotiva che sembra un oceano.

Questa è una lettera alla donna rimasta rattristata da come è andata la Festa della mamma, tanto quanto alla donna che ha un altro anno di ricordi preziosi nel suo cuore.

Questo è per voi.

Questo è per te, dolce amico, se la festa della Mamma è stata piena di gioia, o carica di delusione per la festa della mamma. Ti scrivo, donna forte che sei, che tu sia una madre, che tu abbia una madre, o che tu sia rimasta ferita dopo oggi.

Questa lettera è per te perché sei importante.

Sei preziosa.

Non importa ciò che tua madre o i tuoi figli o questo mondo dicono di te, il Re dei Re ti ha chiamato Suo e tu sei prezioso per Lui.

Non c’è un solo momento in cui ti guarda dall’alto in basso e pensa che vorrei che uno non fosse mio. Nemmeno una frazione di secondo.

No, si è preso il tempo di lavorare a maglia nel grembo di tua madre, e indipendentemente dal suo valore sulla tua vita, ha posto il Suo valore su di te. Valete il riscatto di un Re, ed Egli ha sacrificato la vita di Suo Figlio per voi.

Tu sei prezioso per Lui.

Sei ricercato.

Non importa chi ti ha cercato per augurarti una Felice Festa della Mamma o chi non c’era, il Dio dell’Universo era presente.

Ti ama, Si prende cura di te, asciugherà ogni lacrima dal tuo occhio, legherà ogni cuore spezzato che hai e ti darà gioia.

Ti guarderà sempre e ti chiamerà Amato perché sei voluto da Lui. Ti ama. Egli ti ha fatto Suo, non solo per adozione, ma con grande sacrificio. E non ha mai pensato che non ne valessi la pena. No, era il Suo piano da prima che il tempo stesso fosse concepito.

Sei ricercato.

Sei amato.

Dio stesso vi ama con un amore eterno. Non puoi guadagnare questo amore e non puoi perdere questo amore. Non dipende da chi sei, ma piuttosto da chi sei tu per Lui.

Il suo amore per te è più profondo dell’oceano, più vasto dei cieli, più magnifico delle galassie.

Il Suo amore per te è profondamente personale, perché conosce i peli sul tuo capo, le lacrime che sono cadute dai tuoi occhi e le profondità nascoste del tuo cuore.

Sei amato.

Così come si fa a gestire la delusione festa della mamma?

Piangi se vuoi. Si scrollarsi di dosso e ballare se sei così inclinato. Ma soprattutto, ti ricordi la verità:

Sei prezioso, sei ricercato, sei amato.

Va bene piangere la relazione che non hai mai avuto con tua madre, o quella che era meravigliosa e ora è scomparsa perché questa vita sembra spesso troppo breve.

Va bene piangere il rapporto che non hai con i tuoi figli e cosa è andato storto. Va bene perdonare, anche nel tuo dolore.

Va bene celebrare la gioia dei tuoi figli che erano con te, o desiderare colui che non è mai venuto. Non c’è modo giusto o sbagliato per il tuo cuore di sentirsi mentre elabori le emozioni profonde di una giornata agrodolce.

Che tu stia camminando attraverso una lunga e buia notte dell’anima o vivendo in una stagione della bellezza del riposo, va bene elaborare le emozioni proprio dove sei.

Ma sappi, caro amico, non sei solo. Dio è lì, e ti ricorda che sei prezioso, sei ricercato e sei amato. La delusione della festa della mamma e tutto, Ti ama e tu gli importa.

Possiate riposare nelle Sue tenere misericordie, danzare nella libertà della Sua grazia e, infine, stare fermamente sulla Sua verità che siete preziosi, siete ricercati e siete amati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.