Metro US

Che tu abbia deciso di bere meno a Capodanno nel 2019 o che tu voglia semplicemente licenziare la salsa per un po ‘ dopo aver indulguto durante le vacanze, non è mai stato un momento migliore per provare Dry January nei migliori bar di New York per bevande analcoliche.

La scena senza alcol è in piena espansione da un paio d’anni, dando origine a una serie di bevande interessanti e saporite come le loro controparti vivaci. Basta non chiamarli mocktail.

Reception Bar

Ingredienti e liquori coreani prendono i riflettori al Reception Bar, aperto dalla coreana-americana Katie Rue che ha anche progettato alcune delle sue attrezzature per preparare i cocktail. Accoppiato con morsi moderni coreani, questo bar si presenta come qualcosa di Mad Men se le donne erano state in carica e comprende un elenco di elisir che non sono solo senza alcol, ma sulla base di rimedi casalinghi tradizionali coreani. Il magro Shroom (grano saraceno frizzante, arbusto di funghi shimeji, miele di mele cotogne) rivendica benefici tra cui aumentare il metabolismo e aiutare ad abbattere il grasso. 45 Orchard St., Lower East Side, receptionbar.nyc

Madreperla

Ravi Derossi è in missione da un solo uomo per salvare gli animali assumendo chef per preparare incredibili cibi vegani e cocktail nei suoi bar ristoranti di New York, quindi potresti spuntare due risoluzioni al prezzo di una visita a Mother of Pearl. Questo elevato tiki bar di Alphabet City è arrivato prima che tutte le cose polinesiane diventassero una delle più grandi tendenze del 2018, ma non devi essere un pirata intriso di rum per godertelo-la mixologa Jane Danger ha creato un menu di cocktail analcolici come il Pepper Keenan (ananas, melassa di melograno, lime, peperone, jalapeño, agave). 95 Ave. A, motherofpearlnyc.com

Nitecap

Tutta l’intimità di uno speakeasy senza l’hype senza fiato — Nitecap è per i bevitori che sanno dove trovare cocktail sapientemente miscelati con un ambiente low-key. Il menu termina con “delizie senza alcol” chiamato Virginz che cambiano ogni altra stagione come OUTTASIGHT di questa estate! (pompelmo cordiale, guava, limone, vaniglia, tonico). E se non stai cercando di andare a totalmente asciutto, c’è anche una selezione di spritz creativi. 51 Rivington St., Lower East Side nitecapnyc.com

Condizioni esistenti

Il mixologist Dave Arnold ha finalmente un nuovo spazio per realizzare il suo marchio di cocktail molecolari, con l’aiuto del bibliotecario di cocktail Greg Boehm e del guru delle bevande Don Lee. Le condizioni esistenti del power trio hanno aperto lo scorso autunno, tanto laboratorio scientifico quanto bar crafting precision drinks. E proprio nella parte anteriore del menu ci sono alcune delle loro creazioni più orgogliose: cocktail analcolici come the Horse & Carriage, una versione di uno spritz a base di mela Granny Smith chiarificata gassata, carota chiarificata e bacca di pepe Tazmanian. 35 W. Eighth St., exconditions.com

The Dead Rabbit

Oltre a essere stato nominato due volte miglior Cocktail Bar del mondo, the Dead Rabbit è noto per la sua lista di whisky a migliaia-quando due ragazzi irlandesi aprono un bar, non lo fanno a metà. Ma i baristi sono altrettanto felici di improvvisare qualcosa che ti piace fuori dal menu, comprese le bevande senza alcol. Basta dare loro un ingrediente che ti piace o un profilo aromatico, e raggiungeranno in profondità nella loro dispensa per un po ‘ di rabarbaro o basilico tailandese, con un pizzico dei loro sciroppi e amari fatti in casa. 30 Water St., Distretto finanziario, deadrabbitnyc.com

ABCV

L’ode casual di Jean-Georges Vongerichten a tutte le cose sostenibili e vegetariane ABCV ha anche un incredibile bar ricco di ingredienti per il contatore di succhi e prodotti di benessere alla moda. Il menu senza alcol di “tonici ristoratori” chiamato Vibrations ($12) prende il nome dalle sensazioni che hanno lo scopo di sintonizzarti come il Centro, realizzato con ashwagandha, ginseng brasiliano, equiseto, pau d’arco, pera Bartlett, mela verde e agave. 38 E. 19th St., abchome.com

The NoMad Bar

Uno dei migliori bar di New York City non lascia indietro i non bevitori. Il menu del NoMad Bar cambia sempre, ma c’è sempre una lista modesta ma memorabile di cocktail analcolici. Più recentemente, il bar ha sperimentato Seedlip, il primo distillato analcolico. Tutto il sapore, nessuno dei postumi della sbornia – stiamo davvero vivendo nel futuro. 10 W. 28th St., thenomadhotel.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.