Quickies: Vin Diesel ' s Multi-Facial – Talk Film Society

Questa mistica dei due Vin si estende alla sua vita personale e alla sua identità di uomo di razza mista in America. Diesel ha trascorso la sua carriera professionale di essere per lo più gettato al di fuori del contesto di identità razziale; sua madre, bianco e di stirpe europea, e suo padre, un uomo di colore che Diesel non ha mai incontrato. Diesel ha anche trascorso la sua infanzia con una figura paterna afroamericana, un uomo influente che ha aiutato Diesel a identificare se stesso e i suoi sogni. Questa fiducia in chi è e vivere daltonico del mondo ha reso Diesel uno degli artisti più popolari e bancabili al mondo, ma una volta lo aveva inondato di talento senza un luogo per visualizzarlo.
Entro la metà degli anni ‘ 90, DIesel era stato battuta su Hollywood per diversi anni, per lo più come un extra e in spot pubblicitari. Frustrato dalla mancanza di un lavoro coerente, ha preso il passo degli anni ‘ 90 di creare il proprio film per mostrare il suo talento e le sue abilità multi-sillabazione come regista, sceneggiatore e star. Diesel incanalato queste frustrazioni e l “energia in un breve che distorto il processo di audizione di Hollywood, è diventato un biglietto da visita per la sua capacità, e anticipare molte delle domande circa l” identità di Diesel che i fan e scrittori di gossip sarebbe tornato per anni. Il corto Multi-Facial di Diesel del 1996 è una meravigliosa capsula del tempo della metà degli anni ‘ 90 e un intrigante ritratto di un giovane artista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.